Inas in prima linea per sostenere la cultura della sicurezza

In occasione della Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro, l’Inas Cisl ha dedicato la mattinata alla sensibilizzazione sui temi della prevenzione e della tutela contro infortuni e malattie professionali. L’ha fatto disponendo di fronte alle proprie sedi un numero di caschetti di sicurezza pari alle morti bianche nelle province più colpite da un lavoro che uccide, invece di dare dignità: 59 a Roma, 41 a Milano, 31 a Torino, 27 a Napoli, 24 a Modena. Comunicato

Potrebbe piacerti anche

Archivi

Categorie

Altri post simili