Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri, per inviare messaggi pubblicitari mirati.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui.
Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Unione Sindacale di Bergamo

Calendario e appuntamenti - Bergamo - CISL Bergamo
Lunedì, 04 Settembre 2017 00:00

Tredicisesima edizione del Labour Film Festival

Appuntamento dal 4 settembre al 5 ottobre con la XIII edizione del Labour Film Festival, la rassegna cinematografica promossa dalla Cisl Lombardia, con Acli regionali e il Cinema Teatro Rondinella di Sesto San Giovanni, che dal 2004 presenta opere che hanno come argomento il lavoro e le tematiche ambientali e sociali.

L’intera rassegna si svolge al Cinema Rondinella di Sesto San Giovanni, in via Matteotti 425, con il patrocinio del Comune di Sesto S. Giovanni, del Servizio per la vita sociale e il lavoro della Diocesi di Milano e di Europa Cinemas, e con la collaborazione del Circolo Acli San Clemente, di Lombardia Servizi e di BiblioLavoro. Costo del biglietto per le proiezioni serali 4 euro, per quelle pomeridiane 3 euro.

Un appuntamento organizzato da CGIL Cisl Bergamo e Uil Bergamo per approfondire la filiera agroalimentare: dalla produzione agricola di qualità alla valorizzazione industriale e commerciale del prodotto. Sarà presente Maurizio Martina, Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

Appuntamento 8 luglio nella Sala Alabastro del Centro Congressi di Bergamo. 


Scarica la brochure d'invito

Il sindacato della Cisl Scuola Bergamo tiene un incontro riservato agli iscritti o iscrivendi alla categoria. Tenuto da Salvo Inglima (Dirigente scolastico e Segretario Generale della Cisl Scuola Bergamo) tratterà di tematiche legate alla dirigenza scolastica: requisiti di ammissione, prova selettiva, prova scritta e orale, formazione, tirocinio e le novità della Legge 107.

L'appuntamento è venerdì 23 giugno (dalle 16.30 alle 19) nel Salone Scarpellini della sede Cisl di Bergamo. Ai partecipanti iscritti saranno comunicate le credenziali per esercitarsi sulla piattaforma Irsef-Irfed (Ente qualificato del Miur per l'aggiornamento e la formazione.


Scarica la locandina

La legge di stabilità 2015, nell’attribuire all’Inail competenze in materia di reinserimento e di integrazione lavorativa delle persone con disabilità da lavoro, ha operato un completamento del modello di tutela per il pieno recupero dell’integrità psicofisica degli infortunati e dei lavoratori affetti da malattia professionale.

Con l’emanazione del “Regolamento per il reinserimento e l’integrazione lavorativa delle persone con disabilità da lavoro”, l’Istituto mette in campo percorsi personalizzati realizzati in azienda, progettati da équipe multidisciplinari di esperti e finanziati fino a un massimo di 150.000 euro, finalizzati alla conservazione del posto di lavoro.

La Direzione territoriale Inail di Bergamo intende presentare i nuovi servizi e al tempo stesso avviare un dialogo e una concreta collaborazione con le Istituzioni territoriali e con le Associazioni, nella convinzione che la protezione sociale del lavoro, la difesa delle pari opportunità, il sostegno alle imprese virtuose, si può realizzare solo attraverso l’integrazione tra i diversi servizi presenti sul territorio, in ottica di sussidiarietà, evitando sovrapposizioni e mettendo a fattor comune le esperienze e le buone pratiche.

Il convegno si terrà il 25 maggio nella Sala Mosaico della Borsa Merci a Bergamo con inizio alle 9.15. Alla tavola rotonda parteciperanno i rappresentanti sindacati confederali provinciali.


Scarica il programma completo

Sabato 20 maggio a Milano si svolgerà la marcia per l'accoglienza dei migranti, "Insieme senza muri", sul modello di quella di Barcellona del febbraio scorso. Adesioni all'iniziativa stanno arrivando da tutta Italia, da persone comuni come da personaggi dello sport, dello spettacolo e della politica. Centinaia le sigle di associazioni, enti, cooperative. Si prevedono dalle 10 mila alle 20 mila persone.

La presenza della Cisl Bergamo

Anche il sindacato CISL Bergamo aderisce alla marcia a favore dell’accoglienza di rifugiati e immigrati. "Accogliere, nel pieno rispetto delle differenze di ognuno, è uno dei principi fondanti della nostra organizzazione – dice Gabriella Tancredi, segretario del sindacato CISL Bergamo -, che tutti noi cerchiamo di praticare nel nostro agire quotidiano. Ben sapendo le difficoltà che ogni migrante ha vissuto sulla propria pelle e di come sia sempre molto difficile ricominciare a vivere in un paese così diverso dal proprio e della complessità del fenomeno migratorio sia per chi accoglie e soprattutto per chi viene accolto, la CISL, insieme alla CGIL di Bergamo, ha pensato di dare il suo contributo , mettendo a disposizione un autobus che partirà dal piazzale dell’ex Gleno con un gruppo di migranti per partecipare appunto alla manifestazione di Milano".

Da Porta Venezia e piazza del Cannone

L'obiettivo è arrivare a un "superamento della Legge Bossi Fini" e all’approvazione della Legge sulla Cittadinanza. C’è "la necessità di rafforzare un sistema di accoglienza dei migranti fondato sul coinvolgimento di tutte le comunità e le istituzioni, la trasparenza, la qualità, il sostegno ai soggetti più fragili (i minori, le donne, i vulnerabili), la cultura dei diritti e della responsabilità". Il corteo nel capoluogo lombardo partirà alle 14.30 da Porta Venezia e l’arrivo è previsto in piazza del Cannone dopo circa un’ora di percorso.


- Il sito dell'evento

In occasione del 23 Maggio 2017, a 25 anni dalla strage di Capaci, il Coordinamento Libera di Bergamo vi invita a due importanti appuntamenti di memoria e di impegno.

Memoria e impegno civile

Non solo una data della memoria, ma anche una giornata di impegno. Anche quest’anno, Libera Bergamo (alla quale il sindacato Cisl Bergamo aderisce) sceglie il 23 maggio - anniversario della strage di Capaci nella quale ha perso la vista il giudice Giovanni Falcone - per fare il punto sulle mafie in Bergamasca e per presentare il Dossier 2016, una raccolta di fatti e avvenimenti che mettono in luce la presenza e il radicamento della criminalità organizzata nella nostra provincia nel corso dell'ultimo anno.

Il punto sulle mafie in Bergamasca

L’iniziativa, organizzata per martedì 23 maggio alle ore 20,45 presso la sala Viterbi della Provincia di Bergamo (via Tasso 8, Bergamo), promossa da Libera Bergamo con il patrocinio della Provincia di Bergamo, si pone in continuità con il lavoro svolto negli ultimi anni dall’associazione, culminato lo scorso anno con la pubblicazione del dossier che ha ricostruito la presenza delle mafie in Bergamasca dagli anni Sessanta al 31 dicembre 2015. Un impegno che ora diventa un appuntamento annuale: la serata del 23 maggio, infatti, permetterà di “aggiornare” il quadro della situazione bergamasca con le vicende del 2016. Sarà inoltre dedicato un apposito focus al tema dei beni sequestrati e dei beni confiscati presenti in Bergamasca. Il giorno prima, 22 maggio, all'Istituto Federici di Trescore Balneario si ricorderà Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Il programma della serata

La serata, sarà moderata da Max Pavan, giornalista di Bergamo Tv, e vedrà i saluti di Matteo Rossi, Presidente della Provincia, e gli interventi di Francesco Breviario, Referente del Coordinamento provinciale di Libera, Luca Bonzanni, dell’Osservatorio sulle mafie in Bergamasca-Coordinamento prov.le Libera, Tarcisio Plebani, Referente beni confiscati di Libera Bergamo, Alberto Nobili, Procuratore aggiunto di Milano, e Luigi Guarisco, Referente regionale di Libera.


1) Il programma
2) La lettera di Libera

Pagina 1 di 36